Lettera aperta al Politecnico di Torino riguardo la collaborazione con Frontex

Care colleghe e colleghi

Desideriamo rendervi noto che martedì scorso è arrivata una mail, indirizzata agli organi di governo, da parte del comitato “Abolish Frontex”. Il testo della mail è pubblico e potete leggerlo al link sottostante (ovviamente il testo inviatoci è la versione in italiano)

Il testo si riferisce ad un contratto in essere da parte del DIST con Frontex, notizia del quale era già stata divulgata su alcuni organi di stampa, suscitando un dibattito sull’opportunità che Università pubbliche abbiano rapporti con un ente che è stato oggetto di accuse di violazioni dei diritti umani ed è attualmente sottoposto ad inchieste da parte delle autorità dell’Unione Europea.

A questo proposito vi rendiamo noto che abbiamo inviato alle colleghe ed ai colleghi presenti in Senato ed in CdA un comunicato contenente la nostra opinione a riguardo, il cui testo riportiamo di seguito:

Caro Rettore, care colleghe e cari colleghi del CdA e del Senato Accademico, 

di recente abbiamo appreso come il nostro Ateneo, attraverso uno dei suoi dipartimenti, sia coinvolto in attività finanziate dall’Agenzia Frontex, che è stata spesso accusata di politiche xenofobe e di violazioni dei diritti umani e nei confronti della quale sono attualmente in corso inchieste da parte di organismi di controllo dell’Unione Europea, tra cui la Corte di Giustizia Europea, e della Corte Penale Internazionale. Riteniamo che tale coinvolgimento non sia in armonia con la missione di un Ateneo pubblico come il nostro, né con il Manifesto per l’integrità nella ricerca al Politecnico di Torino, e quindi auspichiamo che tale collaborazione venga sospesa.

Consideriamo inoltre come notizia di tale conivolgimento sia stata pubblicata su diversi organi di stampa, sollevando un dibattito nella società civile sulla sua opportunità. A questo proposito non condividiamo la posizione assunta dal nostro Ateneo di non rispondere in alcun modo a tali notizie,mantendo un rigoroso silenzio su un argomento che riteniamo molto grave in prossimità di una cerimonia così importante come l’inaugurazione dell’anno accademico. “

Caterina Mele (componente del CdA)
Pietro Mandracci (rappresentante prof. Associati in Senato)

2 pensieri su “Lettera aperta al Politecnico di Torino riguardo la collaborazione con Frontex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...