CdA del 19 dicembre 2016

Il rettore a inizio seduta ha presentato prima di tutto un approfondimento legale sul voto dell’ultimo SA riguardo le linee per il bilancio previsionale. Nel nostro Statuto non è scritto esplicitamente come considerare gli astenuti nelle votazioni, omologandoli agli assenti o considerandoli presenti ma non tra i favorevoli, che sono le due diverse modalità che adottano per esempio la Camera e il Senato della Repubblica. Con entrambe le interpretazioni il Senato Accademico del 16 dicembre non ha formalmente approvato le linee per il bilancio previsionale per mancanza del numero legale, nel primo caso, o mancanza di una maggioranza che si esprime a favore, nel secondo caso. Questa indeterminatezza, che esiste anche per le votazioni del CdA, mi pare comunque decisamente non opportuna e ho già sollecitato i colleghi Senatori a dirimere la questione una volta per tutte con un apposito regolamento o integrazione del Regolamento Generale di Ateneo.

Siccome il rettore presiede anche il Senato, e aggiungo io anche perché è l’organo maggiormente rappresentativo della nostra comunità accademica, ha dichiarato la sua intenzione di valutare l’opportunità di andare verso una soluzione diversa da quella proposta il 16 dicembre, non approvata dal SA, per cercare una via di uscita a questa situazione di non condivisione negli organi di Governo e ha proposto al CdA l’alternativa tra andare avanti sulle precedenti linee o proporre le seguenti nuove linee:

– investire 5 milioni aggiuntivi in ricerca (vista la cifra si parla ora di una dotazione personale di funzionamento) che diviso per tutti gli strutturati fa circa 7.000 euro all’anno a testa;

– investire 2/3 milioni di incentivo sulla raccolta fondi.

Gli altri 12/13 milioni che avevamo previsto di investire nella ricerca sono momentaneamente stralciati e rimangono nella disponibilità dell’Ateneo per future iniziative. Con l’intento di far calare la tensione all’interno dell’Ateneo, che personalmente credo sia stata molto poco dovuta al merito delle questioni e molto di più al ridotto tempo a disposizione per la comunicazione e la condivisione, e riprendere con calma nel nuovo anno la discussione sul finanziamento strategico per la ricerca, il CdA all’unanimità ha votato le nuove linee.

La soluzione come è evidente cambia completamente la natura dell’iniziativa. Da un finanziamento strategico, che mirava alla nascita dal basso di progetti in aggregazione, siamo per ora passati a una semplice dotazione personale di funzionamento. Credo comunque sia un risultato significativo perché riconosce finalmente nel nostro Ateneo l’urgenza di riconoscere il diritto/dovere di tutti di fare ricerca, che con il crollo dei PRIN e dei finanziamenti degli enti locali di questi ultimi anni è oramai fortemente a rischio per intere aree del nostro Ateneo.

Sono convinto che ora, con un tempo a disposizione adeguatamente ampio, sarà possibile entrare veramente nel merito della questione del finanziamento della ricerca nel nostro Ateneo e riuscire nei primi mesi del prossimo anno a condividere delle linee di intervento strategico che possano permettere di utilizzare nel modo più efficace possibile per l’Ateneo le disponibilità momentaneamente stralciate.

Non è la fine di un processo, il bilancio preventivo non è mai la fine è semplicemente una allocazione di risorse per possibili futuri interventi. E’ invece l’inizio di un processo che deve prevedere ora un’ampia e diffusa discussione e per questo abbiamo confermato l’intenzione di ripetere a gennaio l’esperienza dello scorso anno degli incontri del CdA con le Aree, proseguendo naturalmente il dialogo con il Senato Accademico e con la massima attenzione a tutti gli organi e le strutture dell’Ateneo, che avendo competenza specifica può essere utile ascoltare. Questa volta non mi lancio in previsioni sul parere che esprimerà il Senato Accademico, vedremo quale sarà e il 21 dicembre in ogni caso il CdA concluderà la procedura deliberando il bilancio preventivo.

Danilo Bazzanella

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...