CdA 19 e 27 ottobre 2016

Visti gli usuali e puntuali resoconti istituzionali (CdA 19 ottobre e CdA 27 ottobre) aggiungo solo qualche approfondimento. La seduta del CdA del 19 di ottobre è stata la prima seduta del nuovo CdA ed è stata quindi una seduta di insediamento. Le deliberazioni prese sono state solo quelle di ordinaria amministrazione. E’ stata comunque una seduta molto lunga e dedicata alla presentazione di due temi estremamente rilevanti: la pianificazione dei lavori del CdA e una presentazione sulla didattica a cura del vicerettore Tabacco.

I temi che sono stati individuati come temi prioritari da affrontare entro la fine del 2016 sono stati:

– Programmazione del Personale

  • Avvio della call per PO/PA esterni all’Ateneo (ovvero senza rapporti contrattuali per almeno 3 anni)
  • Bandi II tornata 2016 PO/PA/RTD-B 
  • Bandi di 50 posizioni da RTD-A, da assegnarsi prioritariamente per le esigenze dei Centri di tipo Consolidator
  • Aggiornamento della Programmazione, con estensione temporale agli anni 2019/2020

– Centri Interdipartimentali Top-down e Bottom-up
– Finanziamento della Ricerca
– Progettualità didattica
– Iniziative edilizie
– Bilancio previsionale 2017
– Welfare studentesco
(iniziando dal finanziamento di un rimborso spese per la mobilità studentesca).

Il vicerettore Tabacco ha fatto una esaustiva e molto interessante presentazione sulla didattica del nostro Ateneo. Non sono state fatte delibere al riguardo, se non ratificando le decisioni del SA sulle soglie relative al test di ingresso, ma la presentazione è stata molto utile per inquadrare la questione e permettere agli organi di governo di prendere decisioni informate nelle prossime sedute.

Nella seduta del 27 ottobre è stato precisato che i bandi della II tornata 2016 saranno fatti utilizzando la programmazione già approvata dai Dipartimenti e dal CdA. Visto il grande ritardo della nuova ASN, alcuni Dipartimenti potrebbero essere in difficoltà a bandire in tempi brevi quanto previsto in programmazione e quindi il CdA ha dato facoltà ai Dipartimenti di proporre di bandire un posto da PO aggiuntivo, a titolo di anticipo sulla programmazione futura. Il CdA entro la fine dell’anno aggiornerà la programmazione fino al 2020 e gli eventuali posti aggiuntivi da PO banditi nella II tornata 2016 saranno sottratti ai Dipartimenti che chiederanno l’anticipo (vedi il testo della delibera).

Riguardo al finanziamento della ricerca è stato condiviso di proseguire la politica del CdA uscente sulla distribuzione diffusa di fondi per la ricerca a tutti gli strutturati, investendo la notevole disponibilità di cassa dovuta agli utili accumulati in questi ultimi anni (anche per il 2016 si stima avremo un utile intorno al 30 milioni di euro). Il lavoro istruttorio per valutare la dimensione di questo finanziamento è stata affidata a una commissione composta dai membri interni del CdA e presieduta dal rettore. La deliberazione al riguardo sarà presa nella seduta di novembre, con relativa modifica del bilancio preventivo per il 2017.

Danilo Bazzanella

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...