SA del 26 ottobre 2015

Carissimi,

nel senato straordinario di ieri pomeriggio, che aveva come punto all’OdG una istruttoria sull’offerta didattica dell’Ateneo, in modo da poter calendarizzare le prossime sedute di senato in base alle scadenze previste, vi è stato poco spazio per la discussione degli argomenti emersi durante l’assemblea della mattina “Quale futuro per l’università pubblica”.

La discussione è stata rinviata al prossimo senato del 10 novembre, in vista di una possibile mozione/delibera da parte degli organi di governo dell’ateneo, Senato e CdA, a sostegno del dissenso nei confronti delle politiche governative che sta emergendo dai singoli e dai dipartimenti, e che si esprima anche sulla questione della possibile astensione dalla VQR per lo sblocco e il recupero degli scatti stipendiali.

Vista l’importanza dei temi e da quanto emerso dall’incontro durante la mattinata, abbiamo anche richiesto che sia dedicato alla discussione di queste tematiche un altro momento assembleare aperto a tutto l’ateneo per favorire la massima partecipazione.

La parte più lunga della seduta è stata comunque dedicata alla presentazione, da parte di Anita Tabacco, di una dettagliata serie di slides riguardanti l’offerta formativa.

Sono stati toccati molti argomenti che qui cerchiamo di riassumere.

• Negli ultimi anni è osservabile un progressivo aumento della qualità degli studenti iscritti al primo anno, che comporta un prevedibile progressivo aumento dei passaggi al secondo possibili problemi di sovraffollamento del secondo e terzo anno

• I risultati dei test d’ingresso degli studenti stranieri sono in genere nettamente inferiori rispetto ai nazionali, pertanto è necessario pensare a una migliore selezione degli studenti stranieri

• Sono stati presentati i dati relativi ai passaggi dal primo al secondo anno per diversi CdS negli ultimi anni, con diversità marcate tra diversi CdS, ma una tendenza generale all’aumento dei passaggi, con conseguente possibilità di futuro sovraffollamento del II anno

• La prof. Tabacco ha ricordato che a dic 2014 la commissione istruttoria sulla didattica aveva richiesto che che per ingegneria fosse messa una soglia a 20/100, ma il Senato non aveva approvato, mettendola solo per i test del progetto orientamento.

• Sono stati presentati una serie di rilievi esposti dal CUN in merito alle regole per il passaggio da LT a LM in merito a:
criteri curricolari
criteri linguistici
preparazione personale

• Un rappresentante degli studenti ha presentato un documento, evidenziando una serie di problemi legati al passaggio LT/LM soprattutto per gli studenti lavoratori.

• IL Rettore ha sottolineato la possibilità di introdurre dei master professionalizzanti post LT per gli studenti che non volessero iscriversi a LM o non vi fossero ammessi.

Nel maggio 2016 il Politecnico sarà soggetto a una valutazione della organizzazione didattica da parte dell’Anvur

Al termine della presentazione è stato esposto un prospetto delle scadenze entro le quali dovranno essere approvati una serie di provvedimenti da parte del Senato

Il SA entrerà nel merito sulle singole questioni nelle sedute successive, calendarizzate in base alle scadenze interne e ministeriali.

Tra le comunicazioni abbiamo saputo che la Ministra Giannini sarà a Torino l’11 novembre per un incontro legato al progetto per la valorizzazione dei talenti, e per il progetto dell’ampliamento del Campus dell’Architettura e Design.

Pietro Mandracci e Caterina Mele

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...