Valutare la valutazione della didattica

Sono per caso sono venuto a conoscenza del lavoro M. Braga M. Paccagnella M. Pellizzari “Evaluating Students’ Evaluations of Professors”, che tratta della valutazione degli studenti della didattica svolta dai professori. Nelle conclusioni sostengono che i loro studi statistici hanno evidenziato una correlazione positiva tra la valutazione degli studenti e i voti presi dagli studenti nell’esame in questione e una correlazione negativa tra  la valutazione degli studenti e i voti presi negli esami seguenti. Sembrerebbe quindi che gli studenti tendano a premiare i docenti con una didattica molto orientata al superamento dell’esame e penalizzino chi invece fa una didattica mirata a una competenza più generale e approfondita che permette di avere migliori risultati nel proseguo della carriera. Ovviamente questo è solo uno dei tanti lavori sul tema, ma la cosa interessante mi pare sia che anche in questo campo, come nella valutazione della ricerca, ci sia il fortissimo rischio di assumere acriticamente qualunque modalità di valutazione come oro colato, senza valutarne l’attendibilità e soprattutto le conseguenze sul sistema.

 

 

Annunci

Un pensiero su “Valutare la valutazione della didattica

  1. caro Danilo,
    anni fa (era il 2009, organizzavamo il convegno il Futuro della didattica, come forse ricorderai), ebbi occasione di parlare con un nostro collega docente di sociologia dei questionari sulla didattica: le problematiche sono tante, dalle modalità di somministrazione del questionario, al campione che si autoseleziona, alle percentuali di rispondenti, ecc ecc.
    mi pare che qualcosa sia stato fatto nel frattempo, almeno al Politecnico di Torino, ignoro se sono state coinvolti esperti con specifica competenza. di certo questa competenza esiste, e relativa letteratura.

    d’altro canto, la questione chiave è quale risposta cerchiamo dai nostri studenti? personamente non credo che possano rispondere alla domanda se sono un bravo docente (quel che seminiamo viene raccolto da chi viene dopo), mentre li ritengo attendibili (e ne traggo le conseguenze) quando rispondono su questioni pratiche, come l’organizzazione dell’insegnamento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...